Half a House by N.O.W.

Da ottobre 2016 ho coordinato e curato il progetto Half a House, un progetto di 5 giorni ideato dagli artisti Sonia Gómez (ES), Leonardo Delogu (IT), Brogan Davison(UK), Gosie Vervloessem (BE) e Pétur Ármannsson (IS) che si è svolto nell’ambito del Festival Fabbrica Europa 2017, dal 10 al 14 maggio alla Palazzina Ex Fabbri a Firenze, come parte del progetto europeo N.O.W New Open Working process for the performing arts.

Si tratta un’investigazione artistica realizzata collettivamente attraverso un format di coabitazione, basato sulla fusione tra attività quotidiane, momenti di riflessione, workshop, esperienze, performance. Half a House intende riproporre un modello domestico di adattamento per riflettere ed esplorare nuove vie di funzionamento delle pratiche artistiche. I partecipanti (curatori, artisti, teorici, operatori) condividono esperienze, idee, spazio lavorativo e quotidianità, attraverso l’apertura a incontri accidentali, dando vita a una casa effimera e dinamica.

Half a House si ispira al lavoro dell’architetto cileno Alejandro Aravena che, dopo il terremoto e lo tsunami del 2010 in Cile, ha progettato delle case a metà che potessero essere terminate dagli stessi abitanti a seconda dei loro bisogni e del loro gusto. Half a House esplora la nozione di co-creazione dello spazio, non completamente modellato e chiuso, e intende sovvertire il valore negativo spesso associato alla nozione di non finito nel paradigma e nella visione neo-liberista. Così come i disastri in Cile hanno condotto a un nuovo modello domestico di adattamento, Half a House è una reazione alle transizioni che stanno avvenendo oggi nel settore artistico, e intende sostituire le gerarchie esistenti con uno spazio sperimentale che crei condizioni alternative per relazioni significative.

N.O.W New Open Working process for the performing arts è un progetto creato da un network di organizzazioni europee che operano nel settore delle arti performative che mira a sviluppare una piattaforma transnazionale per esplorare nuove modalità di accompagnamento degli artisti. Finanziato dal programma Europa Creativa dell’Unione Europa, N.O.W. è realizzato da Extrapole – Francia, Fabbrica Europa – Italia, Latitudes Contemporaines – Francia, Indisciplinarte – Italia, Lókal – Islanda, Mom/Elvivero – Spagna, Trafó – Ungheria, wpZimmer – Belgio.
nowperformingarts.eu

hah2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...